manifesto6.jpg
bannerTESTIMONIANZE.jpg
Il ricordo dei suoi cugini

Ciao Saggio, noi cugini ti abbiamo sempre chiamato così e mai come in questa dolorosa esperienza questo modo di chiamarti è risultato così appropriato. Sei sempre stato un ragazzo dagli occhi dolci, riservato, rispettoso degli altri, generoso, sei sempre stato un ragazzo di animo buono. Mai un torto, uno screzio, una parola fuori posto e se nascevano incomprensioni eri il primo a fare il primo passo per ristabilire l’armonia. Eri sempre pieno di iniziative, ti piaceva organizzare scampagnate e piccoli viaggi che coinvolgevano tutti. Facevi mille cose anche diverse tra loro e tutte le portavi a termine, non lasciavi mai le cose a metà. Ci piaceva il tuo modo di vedere la vita come un’occasione meravigliosa per aiutare gli altri; si per te non c’era scusa per non stare vicino a chi soffriva. Anche nei momenti più difficili hai saputo affrontare la vita che a volte riserva esperienze inimmaginabili ma tu con la saggezza di sempre non hai esitato un attimo, non hai dato spazio alla disperazione ma hai lottato con coraggio. Hai trovato la forza di accettare ciò che non potevi cambiare sopportando dolori atroci, in silenzio. Nel tuo calvario non hai mai smesso di pensare a noi e al nostro bene. Amavi la vita in ogni sua forma e fotografavi ogni attimo che custodivi gelosamente nel tuo PC. Quante immagini ti ritraggono felice insieme a noi, ma soprattutto con i tuoi cari amici. Volevi vedere il mondo, scoprire cose nuove, vivere nuove e sane emozioni per poi condividerle con noi, pieno di entusiasmo, con poche e semplici parole che riuscivano a farci vedere esattamente ciò che avevi visto facendoci percepire gli stessi colori e le stesse sfumature. Flavio sei stato una persone di una umanità infinita e solo chi ti è stato accanto sa quanto amore avevi per tutti noi ed in modo particolare per i bambini. Sei andato via lasciando in noi un grande vuoto, un dolore che non si può spiegare. Sarà difficile abituarsi alla tua assenza, a non vederti insieme a Vincenzo e Michele a vedere le partite di calcio e andare allo stadio, mi mancheranno le nostre chiacchierate sull’architettura e i giochi di società insieme a Raffaella e Gianluca. Ora l’unica cosa che può alleviare il dispiacere di tutti noi è saperti finalmente libero. il Signore ti ha liberato della sofferenza e ti ha regalato una vita nuova fatta di serenità e gioia. Potrai visitare tutti i luoghi che desideri e andrai in Irlanda (ci tenevi tanto), passeggerai nelle distese verdi e scalerai le montagne, seguirai tutte le partite del Campobasso e chissà forse riuscirai a convincere qualche angelo come te a fare una partita a pallone. Siamo felici di averti conosciuto e di averti avuto nella nostra vita. Ci lasci un grande insegnamento. Resterai sempre nei nostri cuori e con immenso amore ti auguriamo buon viaggio in questa nuova vita!

Ciao Saggio

© FLAVIO BRUNI Tutti i diritti riservati.
LINK da Flavio